UNder 15 Gold alla Black Panthers Cup

UNder 15 Gold alla Black Panthers Cup

Pasqua fuori regione per la nostra Under 15 Gold, impegnata sulle sponde del Lago di Como nella prima edizione della Black Panthers Cup. Ottimo rendimento sul campo da parte dei nostri ragazzi anche al cospetto di squadre Eccellenza e apprezzabile terzo posto finale.

Ecco il diario della tre giorni in terra lombarda.

SABATO 30 MARZO

Il viaggio verso Lecco dove alloggerà la squadra, inizia alle 9.00 dall’ormai classico punto di ritrovo di McDonalds. Coach Bertini coadiuvato da Bianchi e Anastasi “Senior” guida una truppa di 14 effettivi tra cui anche tre ragazzi da Campi  (Castellacci, Cissokho e Di Brino) a dar man forte.

Dopo tre ore e mezza di viaggio e un veloce pranzo al sacco e’ subito tempo di giocare. La prima gara ci vede entrare in scena a metà pomeriggio con la locale formazione di Robbiano iscritta al campionato Uisp. La differenza di categoria è sin da subito evidente e la partita è ovviamente a senso unico, ma i ragazzi di casa danno un grosso insegnamento su come affrontare un impegno altamente proibitivo con lo spirito di chi vuol crescere. Un bellissimo atteggiamento mantenuto per tutta la durata del torneo che merita solo applausi e grande ammirazione.

Archiviato il match, la nostra comitiva fa rotta verso il bel Palasport di Olginate per una cena veloce e poi subito a letto perché il giorno successivo c’è da alzarsi al cantar del gallo con ben tre partite da affrontare. 

DOMENICA 31 MARZO

Dopo una notte di riposo, che in un hotel pieno di squadre maschili e femminili ha la stessa credibilità di Pinocchio quando gli si allunga il naso….gli Unions sono pronti per il tour de force.

Alle 9.00 c’è da affrontare il Basket Costa Masnaga del campionato Eccellenza, si comincia a fare sul serio. La Bertini Band approccia bene la sfida con una buonissima prima frazione ma col passare dei minuti la compagine lombarda sale inesorabilmente di colpi piazzando un parziale di 20-5 che indirizza la gara già all’intervallo (35-15). La seconda parte del match è molto più equilibrata ma lo scarto tra le contendenti rimarrà però invariato sino alla fine. Il 55-33 conclusivo  (si gioca con tempi da 8) è assolutamente oro colato sul piano dell’esperienza, ma non è ancora tempo per le analisi perché dopo un paio d’ore è già il momento di tornare in campo. 

Virtus Altogarda è il nuovo ostacolo da superare e già dal riscaldamento la fisicità dei trentini non lascia intravedere facili orizzonti. La  prima frazione è subito in salita, i nostri avversari non concedono nulla portandosi sul 21-9 alla prima sirena. Gli Unions crescono col passare dei minuti a livello di  combattività ma non basta per cambiare il trend negativo (35-16 all’intervallo). La gara segue lo stesso canovaccio di quella  precedente con una buona prestazione nella ripresa (20-18 il parziale del secondo tempo) che non compensa però quanto fatto in precedenza. 

L’ultima fatica della giornata ci vede alle prese con il Carpe Diem Calolzio buona formazione del campionato Silver lombardo. I nostri ragazzi dopo il solito avvio al rallentatore fanno valere la differenza di categoria piazzando due ottime frazioni (la seconda e la terza) per poi chiudere in tutta tranquillità. Corsa al palasport di Olginate per cena e serata Disco Dance nella quale gli Unions rubano la scena con insospettabili abilità nel ballo (e non solo….).

LUNEDÌ 01 APRILE

Ultimo giorno di torneo, il bilancio della nostra squadra è di due vittorie e due sconfitte. 

Costa Masnaga e Altogarda hanno già ipotecato rispettivamente il primo e secondo posto, ci sarebbe la ghiotta possibilità del piazzamento d’onore ma l’ostacolo da superare è il Basket 90 Sassari  compagine di Eccellenza tra le big della propria regione. L’inizio della gara non lascia intendere niente di buono, ma gli Unions crescono in modo esponenziale col passare dei minuti, spinti dal tifo della nostra Under 17 Gold accorsa sugli spalti a sostegno.

Sassari subisce l’intraprendenza dei Bertini Boys che alternando azioni in contropiede e tiri da 3, riducono prima il gap per poi operare il sorpasso (32-38 a metà gara). I sardi non ci stanno e provano a rifarsi sotto, ma i nostri ragazzi trovano sempre risposte puntuali prima di piazzare l’allungo definitivo nell’ultima frazione (5-15). Vittoria di prestigio da condividere coi compagni Under 17 e il loro tifo, e piazzamento sul podio che vale le luci della premiazione finale al Palasport di Olginate.

ROBBIATE – UNION 11-74

(4-20) (5-12) (0-19) (2-23)

Biscardi 3, Giusti 12, Di Brino 6, Tasselli 8, Lenzi, Bianchi 2,, Cissokho 10, Castellacci, Testi 13, Bianchini 4, Lo Conte 2, Anastasi 4, Terreni 4,  Adriatiku 6.  All Bertini, Dir. Anastasi M. – Bianchi S.

BASKET COSTA MASNAGA – UNION  55-33

(15-10) (20-5) (10-7) (10-11)

Biscardi, Giusti 9, Di Brino 1, Tasselli 2, Lenzi 1, Bianchi 6, Cissokho 5, Castellacci, Testi 2, Bianchini, Lo Conte 2, Anastasi 3, Terreni 2, Adriatiku .  All Bertini,  Dir. Anastasi M.- Bianchi S.

VIRTUS ALTOGARDA – UNION 57-31

(21-9) (14-7) (13-13) (9-7)

Biscardi 2, Giusti 7, Di Brino 2, Tasselli, Lenzi, Bianchi 2, Cissokho, Castellacci 5,Testi, Bianchini 2, Lo Conte 9, Anastasi, Terreni, Adriatiku 2.  All. Bertini,  Dir. Anastasi M – Bianchi S.

CARPE DIEM CALOLZIO  – UNION  27-56

(11-10) (2-14) (4-21) (10-11)

Biscardi 11, Giusti 5, Di Brino 2, Tasselli 2, Lenzi 4, Bianchi 2, Cissokho 2, Castellacci 2,Testi 5, Bianchini,  Lo Conte 11, Anastasi 3, Terreni 4, Adriatiku 3.  All. Bertini, Dir. Anastasi M. – Bianchi S.

BASKET 90 SASSARI – UNION  52-63

(21-16) (11-22) (15-10) (5-15)

Biscardi, Giusti 17, Di Brino 2, Tasselli, Lenzi, Bianchi 7, Cissokho 2, Castellacci, Testi 7, Bianchini 2,  Lo Conte 11, Anastasi 9, Terreni 6, Adriatiku.  All. Bertini  Dir. Anastasi – M. Bianchi S.

“Le persone non fanno i viaggi, sono i viaggi che fanno le persone”