La serie D si aggiudica il quarto derby stagionale

La serie D si aggiudica il quarto derby stagionale

Campionato Serie D: Lo Conte Edile Costruzioni Prato 69 – C.M Valbisenzio 64

Il quarto derby stagionale si tinge dei colori pratesi, in una gara sempre saldamente in mano ai padroni di casa, salvo il “solito” black out collettivo che ha rimesso tutto in discussione nell’ultima frazione. I locali privi di Baldi e Sarti ma con “Ciccio” Lanari al rientro dopo tre turni, partono a razzo con grande determinazione. Vaiano oppone un Bonari dalla mano rovente (3 triple), ma i giovani di casa macinano gioco e canestri, trascinati da un Papini in grande spolvero (9 punti). Vaiano fatica a rimanere in scia e la tripla di Biscardi in chiusura di frazione timbra un quarto da ben  28 punti realizzati e un vantaggio di +13.

Una tripla di Tuci e un contropiede di Campostrini sembrano poter spaccare la gara (33-15), Vaiano tenta di rimettersi in carreggiata evitando che la forbice si dilati ulteriormente, ma i pratesi mantengono comunque il pallino e vanno alla pausa sul +16 (46-30).

Anche la ripresa sembra percorrere lo stesso canovaccio della prima parte, Prato riprende a condurre le danze con 6 punti consecutivi di Lanari, i ritmi si abbassano ma i locali continuano a tenere a distanza i valbisentini. A 2 minuti e 6 secondi dalla terza sirena, i padroni di casa sembrano in completo controllo (56-38) e sul +18 non si intravedono perturbazioni all’orizzonte.

Niente di più sbagliato; come la via della beatificazione passa attraverso il martirio, anche a questo giro la squadra pratese deve passare attraverso indicibili sofferenze prima di godere della luce della vittoria. Succede così, che in un tempo da record (meno di 20 secondi) Vaiano produce un 7-0 frutto di 3 palle perse una più sanguinosa dell’altra. Prato stordita chiude il quarto a +11, consapevolmente colpevole di aver dato un solido appiglio a un avversario ormai sull’orlo del baratro. Gli ospiti completamente rivitalizzati balzano infatti alla gola di una Prato ancora in bambola,  e il parziale di 2-11 riapre del tutto la gara (58-56). Con un inedito quintetto a tre lunghi, i padroni di casa, tentano la mossa della disperazione che sortisce immediatamente i suoi frutti. Lanari con due triple consecutive ricaccia indietro avversari, streghe e fantasmi (64-56).

Vaiano accusa il colpo ma non sembra mollare  (64-59), ci pensa allora Papini con un’altra bomba dall’arco a cambiare del tutto l’inerzia (67-59 a 3 dal termine). Prato tiene in difesa e trova in Aquili il canestro della sicurezza (69-61), Bonari a sua volta mette invece la tripla che pareggia la differenza canestri (-5 andata +5 ritorno). Vittoria sofferta, ma fortemente voluta con 29 minuti di alta qualità e una reazione notevole nel momento peggiore. Da questo deve ripartire Prato, per le  ultime due gare del tour de force settimanale.

Parziali: 28-15; 46-30; 56-45

Tabellino: Bellandi 2, Biti, Biscardi 5, Donati, Aquili 6, Paoletti 2, Tuci 6, Lanari 18, Palatiello 4, Papini 16, Campostrini 2,  Acciaioli 8.  All. Bertini – Parenti.  Accompagnatori Lanari M. – Bellandi R.

Leggi anche: “Calenzano batte una Prato mai doma”