Altra sconfitta in volata per l’Under 15 Eccellenza

Altra sconfitta in volata per l’Under 15 Eccellenza

Campionato Under 15 Eccellenza: Pielle Livorno 69 – Progetto Pallacanestro Prato 65

Le ottime prestazioni prima della pausa natalizia, non trovano seguito con l’anno nuovo.
In quel di Livorno sponda Pielle, arriva una brutta sconfitta, l’ ennesima di una serie ormai diventata vero e proprio marchio di fabbrica nelle sue sciagurate dinamiche.

Prato conduce la gara per tre quarti e mezzo abbondanti, toccando pure il +15, per poi sgretolarsi ai primi soffi di tempesta. Un ultimo quarto terrificante, e i due minuti finali assolutamente non commendabili, eclissano quanto di buono era stato fatto in precedenza.

Nonostante le assenze dell’ultimo momento degli infortunati Scalise ed Alijaj (oltre ad Antonini e Faleri ancora fermi ai box), Prato aveva giocato pure una signora gara attingendo dal buon contributo di tutti i suoi elementi.

Dopo un primo quarto di studio (comunque sempre avanti), i nostri ragazzi erano riusciti ad allungare alla pausa (24-31), per poi accelerare ulteriormente dopo l’intervallo volando sul +15. Alcune ingenuità, pur dando fiato ai labronici, non impedivano però di stare ancora avanti a fine terza frazione (44-53).

Ad inizio dell’ultimo quarto Livorno segnava subito, Martini e Guasti rispondevano prontamente, riportando il vantaggio sulla doppia cifra, ma questo sarà purtroppo l’ultimo ruggito pratese.
Arrivava infatti il momento di fare a schiaffoni (sportivamente parlando) per vincere la gara, e i labronici rispondevano presente. Sull’altro fronte invece, fantasmi di film già visti (Lucca, Siena, Grosseto, Empoli) facevano capolino prendendo il sopravvento come e più degli avversari.
Prato usciva malamente di scena lasciando il red carpet del successo agli avversari, che con rabbia e determinazione strappavano con pieno merito.

Nello sport statunitense vengono spesso associate le parole “choke” (soffocare) o “clutch” (afferrare) a squadre e città, per testimoniare la capacità di saper centrare o meno gli abbiettivi sotto pressione. C’è chi, nei momenti cruciali soffoca e chi invece afferra. Il girone di andata è terminato, adesso c’è tutto un girone di ritorno per cominciare (e sarebbe l’ora) ad afferrare……

Parziali: 11-13; 13-18; 20-22; 25-12

Tabellino: Pagnini 2, Fabbianelli 6, Nardi 14, Masi 2, Conte 2, Martini 12, Colombani 2, Desii, Santini 2, Guasti 23, Giorgi.  All. Bertini – Parenti